L'immensità, Il signore delle formiche, Siccità

Aggiornamento: 15 set

Riprende la programmazione dello Spazio Gloria con tre prime visioni di tre grandi autori italiani.

 

Dal 24 settembre L'IMMENSITÀ di Emanuele Crialese

Dal 6 ottobre

IL SIGNORE DELLE FORMICHE di Gianni Amelio

Dal 13 ottobre SICCITÀ di Paolo Virzì


 

L’immensità, il nuovo film dell’acclamato regista Emanuele Crialese con protagonista il Premio Oscar Penélope Cruz, presentato in concorso in anteprima mondiale a Venezia 79.


Roma, anni 70: un mondo sospeso tra quartieri in costruzione e varietà ancora in bianco e nero, conquiste sociali e modelli di famiglia ormai superati. Clara e Felice si sono appena trasferiti in un nuovo appartamento. Il loro matrimonio è finito: non si amano più, ma non riescono a lasciarsi. A tenerli uniti, soltanto i figli su cui Clara riversa tutto il suo desiderio di libertà. Adriana, la più grande, ha appena compiuto 12 anni ed è la testimone attentissima degli stati d’animo di Clara e delle tensioni crescenti tra i genitori. Adriana rifiuta il suo nome, la sua identità, vuole convincere tutti di essere un maschio e questa sua ostinazione porta il già fragile equilibrio familiare ad un punto di rottura. Mentre i bambini aspettano un segno che li guidi, che sia una voce dall’alto o una canzone in tv, intorno e dentro di loro tutto cambia.


Programmazione: sabato 24 ore 21, domenica 25 ore 17:30, giovedì 29 ore 15:30, venerdì 30 ore 21, domenica 2 ore 17:30, mercoledì 5 ore 21


Ingressi: intero €7 - ridotto €5 (under20, over65)

*giovedì 29 ridotto €5 (over60) **mercoledì 5 ridotto €5 per tutti

 

IL SIGNORE DELLE FORMICHE

di Gianni Amelio


Alla fine degli anni Sessanta si celebrò a Roma un processo che fece scalpore. Il drammaturgo e poeta Aldo Braibanti fu condannano a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio, cioè di aver sottomesso alla sua volontà, in senso fisico e psicologico, un suo studente e amico da poco maggiorenne. Il ragazzo, per volere della famiglia, venne rinchiuso in un ospedale psichiatrico e sottoposto a una serie di devastanti elettroshock, perché ‘guarisse’ da quell’influsso ‘diabolico’. Alcuni anni dopo, il reato di plagio venne cancellato dal codice penale: un reato che in realtà fino ad allora era servito per mettere sotto accusa i ‘diversi’ di ogni genere, i fuorilegge della norma.

Prendendo spunto da fatti realmente accaduti, il film racconta una storia a più voci, in cui, accanto all’imputato, prendono corpo i familiari e gli amici, gli accusatori e i sostenitori, e un’opinione pubblica per lo più distratta o indifferente. Solo un giornalista s’impegna a ricostruire la verità, affrontando sospetti e censure.


Programmazione: giovedì 6 ore 15:30, venerdì 7 ore 21, sabato 8 ore 21, domenica 9 ore 17:30, mercoledì 12 ore 21


Ingressi: intero €7 - ridotto €5 (under20, over65)

*giovedì 6 ridotto €5 (over60) **mercoledì 12 ridotto €5 per tutti

 

SICCITÀ

di Paolo Virzì

A Roma non piove da tre anni e la mancanza d’acqua stravolge regole e abitudini. Nella città che muore di sete e di divieti si muove un coro di personaggi, giovani e vecchi, emarginati e di successo, vittime e approfittatori. Le loro esistenze sono legate in un unico disegno, mentre ognuno cerca la propria redenzione.


Commento del regista:

Nel momento in cui le strade delle nostre città erano deserte, ed eravamo chiusi ciascuno a casa propria, connessi l’uno all’altro solo attraverso degli schermi, ci è venuto naturale guardare avanti, interrogandoci su quello che sarebbe stata la nostra vita dopo. Abbiamo iniziato a fantasticare su un film ambientato tra qualche anno, in un futuro non così distante dal presente. Immaginando alcuni racconti da far procedere ciascuno autonomamente, secondo la tecnica del film corale, che man mano scopriamo esser legati l’uno all’altro in un intreccio più grande. Una galleria di personaggi ugualmente innocenti e colpevoli, un’umanità spaventata, affannata, afflitta dall’aridità delle relazioni, malata di vanità, mitomania, rabbia, che attraversa una città dal passato glorioso come Roma, che si sta sgretolando e “muore di sete e di sonno”.


Programmazione: giovedì 13 ore 15:30, venerdì 14 ore 21, sabato 15 ore 21, domenica 16 ore 17:30


Ingressi: intero €7 - ridotto €5 (under20, over65)

*giovedì 13 ridotto €5 (over60)

468 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti